Quando vado a Berlino il SEEK è la mia meta preferita perché ti avvolge in un ambiente familiare fatto di brand con cui parlare di tutto senza il caos che solitamente ti pervade in altre occasioni. Capita di trovare anche brand che conosciamo da parecchio e che sanno stupirci costantemente come i ragazzi di Phonz Says Black che, dopo il Pitti, tengono fede al tema della loro collezione ovvero il “Viaggio”, perché di viaggio vero e proprio è stato il loro arrivo in quel di Berlino con un Ducato rigorosamente “pimpato” di logo PSB e stipato di Blazer. Un viaggio perché sai di partire ma non sai mai cosa troverai e forse il nostro incontro quassù è stato decisamente voluto ma mai avrei potuto immaginare che si sarebbe trasformato in un’amicizia quasi fraterna che mi porta ad essere sicuramente di parte nel commentare questa collezione, quindi capirete il motivo per cui ve le mostrerò soltanto lasciando a voi ogni giudizio ovviamente positivo su essa:
[gallery columns=”5”]
Photos by Katia Bonini
Original Article

Quando vado a Berlino il SEEK è la mia meta preferita perché ti avvolge in un ambiente familiare fatto di brand con cui parlare di tutto senza il caos che solitamente ti pervade in altre occasioni. Capita di trovare anche brand che conosciamo da parecchio e che sanno stupirci costantemente come i ragazzi di Phonz Says Black che, dopo il Pitti, tengono fede al tema della loro collezione ovvero il “Viaggio”, perché di viaggio vero e proprio è stato il loro arrivo in quel di Berlino con un Ducato rigorosamente “pimpato” di logo PSB e stipato di Blazer. Un viaggio perché sai di partire ma non sai mai cosa troverai e forse il nostro incontro quassù è stato decisamente voluto ma mai avrei potuto immaginare che si sarebbe trasformato in un’amicizia quasi fraterna che mi porta ad essere sicuramente di parte nel commentare questa collezione, quindi capirete il motivo per cui ve le mostrerò soltanto lasciando a voi ogni giudizio ovviamente positivo su essa:
[gallery columns=”5”]

Photos by Katia Bonini